Orio Virtual Team

Volo simulato IFR, VFR, Virtual Airline, tutorial, piani di volo.
Oggi è 18 novembre 2017, 18:21

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1 2 3 Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 4 novembre 2011, 16:22 
Non connesso
Poiana
Poiana

Iscritto il: 6 marzo 2010, 9:59
Messaggi: 2097
Località: RAD 223° 28.5 nm ANC VOR: Matelica (MC)
IMPORTANTE PER MARCO, CLAUDIO, FABIO, MASSIMILIANO ETC ETC

SE VOLETE CORREGGERE, DOVETE FARLO!!!!!!!


Io ho cercato di essere preciso ma potrei anche sbagliarmi su qualcosa.



Piccolo, veramente piccolo, tutorial per avere una spolveratina di quello che serve per aprire le porte del Router.
Ricordo a tutti voi che le porte di comunicazione di un’apparecchiatura informatica si chiamano TCP e UDP (almeno le due famiglie più utilizzate) e sono sempre le stesse da quando, negli ormai lontani anni ’70, l’ARPA degli USA (Advanced research Project Agency) poi denominata DARPA dove la D sta per Defence (sempre i soliti militari!!!) commissiona a due studiosi della Stanford University un sistema di comunicazione a distanza per applicazioni ………. Che a loro servivano.
Se volete approfondire, cosa che però a noi per ora non serve, potete iniziare da qui:
http://it.wikipedia.org/wiki/Suite_di_p ... i_Internet

Noi invece dobbiamo aprire quelle stramaledettissime porte per poter utilizzare FSHost in maniera decorosa per noi e soprattutto per gli altri che si collegano insieme a noi. Volare deve essere un piacere, se diventa una fonte di stress a causa dei settaggi sbagliati di alcuni utenti allora non fa bene a nessuno (soprattutto a Cuore e Fegato!!!!!).
Iniziamo quindi a vedere, in linea di massima, cosa dobbiamo fare per aprire queste porte.
PRIMA di tutto devo dire una cosa importante. Le immagini che vedete e la descrizione di quanto necessita sono, per forza e non per scelta, orientate al mio Router ma la stragrande maggioranza dei Router in commercio ha le stesse pagine, anche se con nomi differenti, da impostare. Dovete solamente avere pazienza e leggere tutte le righe di testo e le caselle di inserimento dei dati perché ci saranno sicuramente voci molto simili a quelle di cui parlo io.
ECCEZIONE!!!!!!! Ci sono apparecchiature di connessione come, per esempio, quelle di Fastweb che non sono Router veri e proprio anzi, lo sono ma noon sono collegate ad Iternet ma ad una rete privata che colega tutti i PC e Server della rete fastweb. Questi terminali NON hanno la possibilità di entrare in una pagina web per accedere alle funzioni di cui parlo!!!!
Purtroppo non ho la possibilità di dirvi cosa fare se non per sentito dire quindi cercate di avere informazioni in merito da altri utenti che ne sanno più di me oppure a numero di assistenza di riferimento del provider.

Allora iniziamo con una semplicissima operazione.
Start, esegui: digitate CMD. Al prompt dei comandi DOS (caro buon vecchio DOS!!!!!) digitate ipconfig. Leggete il primo IP che trovate a fianco della dicitura Indirizzo IP o indirizzo IPv4 il mio è 192.168.1.5
Il nostro Router è raggiungibile attraverso il browser web che utilizziamo normalmente (Internet explorer, Opera, Chrome etc etc) semplicemente digitando, nella barra degli indirizzi il Numero IP dell’apparecchio (Immagine n° 1 lettera A)
Di solito questo numero è 192.168.1.1 ma potrebbe anche essere 192.168.1.2 o comunque, cambiare solo l’ultimo numero ma questo lo trovate sempre nel manuale del Router. Se non avete un manuale, potete connettervi al sito web del costruttore dell’apparecchio e scaricarvelo.
Una volta inserito l’indirizzo IP del router ci si presenta una richiesta di Username e Password per accedere alla periferica (Immagine n° 1 lettera B). Niente paura, inserite admin come userid e admin come password ed entrate. Da dentro il router poi potete anche cambiare la ID e la PW come volete voi (basta che ve la ricordiate!!!).


[ img ]


Una volta dentro potete iniziare ad esplorare tutte le pagine che compongono il “sito web” del vostro router. Non abbiate paura di leggere e sfogliare. Se non salvate le modifiche non succederà nulla e, comunque, basta non scrivere nulla o ciccare su niente se non se ne conosce la funzione. Al massimo comunque, se dovesse succedere di fare “casino” basta resettare tutto e si riparte con il router come appena uscito dalla scatola.

Cercate, per prima cosa, la pagina relativa al SETUP che potrebbe anche chiamarsi Impostazioni (dipende dal router e dal software di gestione) e successivamente la pagina relativa al setup della LAN. Le altre a noi non servono. Se vi connettete alla rete allora le vostre impostazioni ADSL vanno bene, così come vanno bene se il sistema WIFI di casa funziona quindi: NON TOCCATELE!!!
Aprite la pagina delle impostazioni LAN (Immagine, menù di sinistra, terza voce dall’alto “LAN setup”) e vi troverete in una pagina simile a questa:

[ img ]

Il numero 1 nell’immagine è l’indirizzo del vostro router e dovete lasciarlo com’è!!!
Qui dovete cercare la dicitura DHCP. Questo è il sistema interno del router con il quale vengono assegnati gli indirizzi di tutte le apparecchiature ad esso collegate. Dovete settare la gestione DHCP su ABILITATO o ENABLE (immagine al numero 2) o segno di spunta a seconda di cosa trovate in modo da far assegnare automaticamente gli indirizzi macchina per macchina. Questo serve al Router per distribuire gli indirizzi univocamente ed in automatico ogni volta che una nuova apparecchiatura entra nella rete LAN. Questa può essere un PC, un portatile, una PS3, un XBox, un palmare, un I-phone e chi più ne ha più ne metta!!!
Immediatamente nelle vicinanze oppure sotto trovate l’estensione del range di indirizzi che il router può gestire, esagerate pure!!! Quando Riccardo si porta a casa gli amici con tutti gli smartphone e tutti gli apparecchi wifi servono una marea di IP!!!!!!!!!!!!!! Io gli ho dato un range molto grande, da 192.168.1.2 a 192.168.1.254 (ma spero Riccardo non si porti mai a casa tutta quella gente!!!!!!!). Oltre a questo potreste trovare anche una casella che indica il Lease del DHCP che però io ho trovat in default a 259200 secondi (fate un po’ il calcolo di quanto tempo è ……. )
Nella finestra sotto (immagine al n° 3) vedete il numero di apparecchi connessi alla LAN in quel momento. Probabilmente qualcuno di voi ha solamente un apparecchio che poi è il proprio PC. Questo elenco riporta l’IP, il MAC address (che a noi serve a poco per ora anzi, non ci serve proprio a meno di non fare altre cose che poi vedremo se vi interessa). Vedete una casella bianca da riempire con un indirizzo MAC, lasciatela com’è (vedi riga sopra).
Cercate l’indirizzo IP che è uguale a quella che avete letto nel prompt dei comandi ad inizio tutorial e che ovviamente vi siete scritti da qualche parte (copia ed incolla non funziona con il DOS, quello è un sistema operativo VERO!!!!!). A destra però dovete fare una cosa: selezionate la voce STATIC nella casella a selezione e discesa (potrebbe avere un’altra forma o essere in un’altra posizione, vale sempre la regola di leggere, cercare ed imparare).
In questo modo, diciamo al gestore DHCP che può continuare ad assegnare IP a caso e a modificarli ogni volta che entrano ed escono dalla LAN ma NON deve cambiare MAI l’indirizzo IP assegnato alla nostra macchina. La descrizione del perché dobbiamo avere un IP statico interno alla nostra LAN è semplicissima: IL vostro provider non vi fornisce un IP statico ma dinamico che cambia ogni volta che il router viene acceso. Questo sarebbe un bel poorblema ma impostando un IP statico interno alla nostra LAN, questo divento la “faccia” con la quale il nostro PC si presenta alla rete ed è sempre la stessa anche se poi il Router ne ha un’altra che continua a cambiare.
E’ infatti proprio su questo indirizzo IP che noi andremo a lavorare per aprire le porte.

Cercate la pagina relativa alle impostazioni avanzate che si chiamerà Avanzate, Advanced o altri nomi del genere. Cercate poi quella riguardante il Port Forwarding che non sarebbe altro che il “reindirizzamento di porte” con il quale diciamo al Router che tutto il traffico che arriva a quelle porte deve attraversarle ed arrivare dritto dritto al nostro IP statico (il nostro PC con FS!!!!).

[ img ]

Nell’immagine al numero 4 vedete la lista delle porte …………. Se non avete mai aperto nulla, la lista è vuota oppure non esiste proprio. Allora cercate il pulsante ADD o aggiungi o new port che vedete al numero 5, ciccateci sopra ed accederete alla sezione di inserimento dei dati.

[ img ]

In questa immagine vedete al numero 6 la richiesta dell’IP sul quale operare che è quello che vi siete scritti all’inizio che poi è il nostro “Static IP”, lo scrivete rispettando i punti di separazione. Alla voce tipo di protocollo o protocol type o PT o altro del genere selezionate UDP (la casella la riconoscete al volo perché ciccando sulla frecciolina appaiono UDP, TCP oppure ALL (potrebbe essere scritto anche con separatori che indicano le combinazioni possibili). Sotto dovete inserire il numero della porta (immagine al n° 7) oppure, se siete fortunati, l’intervallo di porte da aprire (fortunati perché inserire le porte dalla 2300 UDP alla 2400 UDP una per una ……….. immaginate voi) Se siete sfortunati dovete inserirle tutte a mano!!!!!
Alla fine della digitazione dell’intervallo UDP 2300 – 2400 cliccate su apply o esegui o OK a seconda di quello che trovate (immagine al n° 8 ).
A questo punto, nella tabella riassuntiva troverete il vostro IP con le sue belle 101 porte aperte.
Un’altra volta Add o aggiungi e fate la stessa cosa per la porta UDP 6073. Se avete l’intervallo basta scrivere la stessa porta per inizio e fine intervallo.
Stessa cosa per le porte UDP da 23456 a 23458. (ricordatevi sempre apply o OK alla fine)
Adesso tocca al protocollo TCP. Stessa cosa solo che nella casella di scelta del Protocol Type dovete selezionare TCP. Aprite quindi la porta 80.
I-GMAX mi ha avvertito che deve essere aperta anche la porta 32062. In questo momento però devo chiedere se UDP o TCP (comunque non è un problema perché normalmente nessuna delle due è assegnata!!!)
Apply e tutte le porte sono aperte.
Adesso però bisogna rendere effettive le modifiche. Quindi cerchiamo una voce simile a quella che in foto è al n° 9 e clicchiamo (OK, apply, reboot più probabilmente) Attendiamo il reboot del router ed il gioco è fatto.
Il reboot potrebbe sembrare strano perché la pagina potrebbe iniziare a lampeggiare in maniera sospetta. Niente paura!!!! Lasciatelo fare e tornate fra 10 minuti!!!!!

Spero che questa spiegazione sia servita almeno a capire qualcosa sul meccanismo. Una descrizione dettagliata (purtroppo quasi sempre in inglese) la trovate sul manuale utente del vostro router, NON sulla Quicklaunch guide!!!!!!!!!
A presto con una sacco di …….. Buon Vento fra le porte aperte.

Tranquilli, questa porte non sbattono mai!!!!!!!!

GIANLUCA ha trovato una nuova release di FSPortest. Ecco il Link che ci ha dato:
http://www.chocolatesoftware.com/fshost ... st_1.5.exe


RIASSUNTO delle porte precedenti :mrgreen: !!!!!
UDP dalla porta 2300 alla porta 2400 Inclusive
UDP porta 6073
UDP dalla porta 23456 alla porta 23458
TCP porta 80
UDP e/o TCP porta 32062
da verificare ma aprirla per tutti e due i protocolli non credo faccia male.

_________________
I-SNAK: Andrea Reani. Skype: andreaernesto.reani OVT0601


Ultima modifica di I-SNAK il 11 novembre 2011, 23:37, modificato 5 volte in totale.

Top
   
MessaggioInviato: 4 novembre 2011, 21:48 
Non connesso
Pavone
Pavone

Iscritto il: 12 giugno 2007, 23:22
Messaggi: 627
Località: Torino
I-SNAK ha scritto:
IMPORTANTE PER MARCO, CLAUDIO, FABIO, MASSIMILIANO ETC ETC


Bravo Andrea :!: Ottima guida!

Solo una precisazione: io e, sono sicuro, Marco, di porte non ne capiamo veramente una mazza :lol: ... indi per cui è impossibile che correggiamo qualcosa!!!!

_________________
CLAUDIO - OVT0174

[ img ]
OVT STAFF


Top
   
MessaggioInviato: 5 novembre 2011, 12:03 
Non connesso
Poiana
Poiana

Iscritto il: 22 febbraio 2007, 13:11
Messaggi: 1128
Località: Reggio Calabria
Le mie sono completamente aperte, cmq grazie per l'ottima guida. :D

_________________
Fabio Iaria | I-IAFA | OVT0163
[ img ]
[ img ] [ img ] [ img ]


Top
   
MessaggioInviato: 5 novembre 2011, 19:37 
Non connesso
Gallo
Gallo

Iscritto il: 12 settembre 2010, 17:52
Messaggi: 156
Località: Centuripe (ENNA)
Grazie per il preciso tutorial.

Speriamo in questo modo di risolvere gli annosi problemi di comunicazione con il server


Top
   
MessaggioInviato: 5 novembre 2011, 20:14 
Non connesso
Pellicano
Pellicano

Iscritto il: 10 febbraio 2009, 19:56
Messaggi: 665
Località: comacchio(FE)
grazie delle dritte , io preferisco parlare a voce con te altrimenti stilo un poema....
ho problemi diversi :roll:
esaustivo il tutorial , bene!

_________________
Federico I-IKKO OVT0442

[ img ]


Top
   
MessaggioInviato: 6 novembre 2011, 18:38 
Non connesso
Martin Pescatore
Martin Pescatore

Iscritto il: 31 dicembre 2010, 11:27
Messaggi: 14
Ringrazio anch'io Andrea per l'ottimo tutorial, con il quale "credo" di avere risolto il problema. Mi sono reso conto durante la serata "virtual airline" che non avevo i giusti settaggi, e ho cercato di rimediare. Dico "credo" perchè ho verificato quanto segue:
1) ho impostato come richiesto un IP statico inserendo i numeri che si vedono dal comando "ipconfig/all" nella finestra di prompt comandi. IMPORTANTE: per i numeri del server DNS ho cercato su internet quelli di TELETU e ho inserito quelli:
[ img ]

2) ho configurato il router (Pirelli discus) dal suo SW di settaggio andando nella sezione "virtual servers" e inserendo le regole per l'apertura delle porte:
[ img ]

3) A questo punto dovrebbe funzionare tutto a dovere. Problema: facendo il test delle porte con FSPortTest il risultato è negativo:
[ img ]

...mentre se provo a fare il test con un altro software (PFPortChecker) mi dice che le porte che mi interessano sono aperte!!! :
[ img ]

Quindi in definitiva credo che sia tutto a posto, però mi rimane il dubbio del perchè non abbia passato il test con il programmino di OVT.
Spero che questo post con le immagini sia di aiuto per chi ha teletu e un router Pirelli e deve aprire le porte per volare su OVT (alla fine mi ci è voluta una giornata a leggere e capire di LAN, subnet mask, porte e a prendere il coraggio di modificare i parametri di connessione). Se qualcuno ha qualche suggerimento per il test lo ringrazio.
Ciao a tutti.


Allegati:
IP settings.jpg [104.16 KiB]
Scaricato 580 volte
Router config.jpg [37.16 KiB]
Scaricato 549 volte
FSPort negative.jpg [72.01 KiB]
Scaricato 557 volte
PF Portchecker test result.jpg [46.96 KiB]
Scaricato 563 volte

_________________
Matteo I-IVAY
Top
   
MessaggioInviato: 6 novembre 2011, 22:46 
Non connesso
Poiana
Poiana

Iscritto il: 6 marzo 2010, 9:59
Messaggi: 2097
Località: RAD 223° 28.5 nm ANC VOR: Matelica (MC)
OK Matteo. Se il test con Port checker è andato bene allora sei a posto. Putrtroppo FSPortest a volte non riesce a contattare le porte ma questo non significa che siano chiuse altrimenti ti darebbe l'errore relativo alla chiusura e non al timeout.
Quindi, tu sei a posto. Hai trovato le pagine giuste del router e quindi va bene.
Basta solo "adattare" la guida anche con un po' di fantasia ovviamente cercando le voci simili a quelle che ho citato io.

_________________
I-SNAK: Andrea Reani. Skype: andreaernesto.reani OVT0601


Top
   
MessaggioInviato: 7 novembre 2011, 19:27 
Non connesso
Martin Pescatore
Martin Pescatore

Iscritto il: 31 dicembre 2010, 11:27
Messaggi: 14
Grazie di nuovo Andrea. A presto! :D
Matteo

_________________
Matteo I-IVAY


Top
   
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1 2 3 Prossimo

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net