Orio Virtual Team

Volo simulato IFR, VFR, Virtual Airline, tutorial, piani di volo.
Oggi è 23 novembre 2017, 13:46

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: l'importanza di un buon circuito!
MessaggioInviato: 13 aprile 2010, 19:35 
Non connesso
Poiana
Poiana

Iscritto il: 6 marzo 2010, 9:59
Messaggi: 2097
Località: RAD 223° 28.5 nm ANC VOR: Matelica (MC)
Problemi?
Esiste un mondo senza?
Non che io sappia. Il circuito, devo ammetterlo, da quando è uscito FS98 che mi è stato regalato, non l'avevo mai preso in considerazione ....... a cosa diavolo mi serve!!!!!
Adesso, dopo aver visto il Magistrale video tutorial di questo Gruppo, mi sono innamorato follemente di questa serie di manovre che "ti fa girare in tondo (si fa per dire) intrno alla pista inutilmente"........ certo, solo che questo "inutilmente torna infinitamente utile quando si vole in gruppo in rete e si deve atterrare sulla stessa pista senza scambiarsi i flap fra le ali uno con l'altro!!!!!
Mi piacciono ed appena posso ne infilo uno. Mi è successo volando su IVAO a Sharm (c'era un traffico mai visto) e l'ATC era latitante quindi, vai di multicomm e via in circuito finchè anche l'ultimo passeggero non era scesa o a terra e pista libera.
Anche durante il volo su Creta mi è servito. A parte le comunicazioni sbagliate sul sotto e controvento ma mi ha permesso di avere pista libera.
Come li eseguo? ......... credo peggio di te, visto che parli di anni di volo.... io in realtà anche se ho iniziato con FS98 avrò volato in tutto 50 ore ........ delle quali 13 con voi e 11 su IVAO tutte negli ultimi tre mesi!!!!!

CIAO!!!!

_________________
I-SNAK: Andrea Reani. Skype: andreaernesto.reani OVT0601


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'importanza di un buon circuito!
MessaggioInviato: 14 aprile 2010, 0:07 
Non connesso
Falco
Falco

Iscritto il: 8 gennaio 2006, 21:49
Messaggi: 858
Località: Berghem de sota (ma prope de sota)
Ciao a tutti.
Il tema è un interessante spunto per 2 considerazioni.

La prima riguarda la differenza purtroppo incolmabile con le nostre tecnologie informatiche tra FS e il mondo "real" nel quale le sensazioni personali, le reazioni fisiche "del mezzo", le percezioni sensoriali, le problematiche tecniche sono così diverse da ampliare di molto la differenza tra il simulato e il reale. Se questo magari è meno sensibile in crociera, è invece molto più evidente nelle fasi più critiche ed in particolare in circuito/atterraggio dove, se il rispetto dei parametri è fondamentale, la percezione sensoriale (ed in particolare la vista) consente di effettuare un circuito in modo molto più preciso che in simulato anche se l'adrenalina (specie nei primi tempi) è a livelli decisamente più alti per ovvi motivi.

La seconda considerazione invece è sui motivi che rendono importante allenarsi nei circuiti. Oltre ai già citati motivi di sicurezza nei confronti di altri eventuali traffici, il motivo principale è di acquisire una serie di automatismi e di comportamenti "spontanei" che consentano al pilota di affrontare la parte più rischiosa del volo (l'atterraggio) in condizioni di massima tranquillità e quindi padronanza/lucidità. Per questo (parlando del mondo VDS) circa il 70% delle lezioni per il conseguimento dell'attestato viene impiegata nel fare circuiti su circuiti e dopo l'esame credo che mediamente ogni pilota continui i suoi allenamenti per almeno 50/80 circuiti nel primo anno di attività.

Questo almeno per quanto riguarda il volo ULM :wink:

OT: sempre in tema di sicurezza "attiva" vedi qui viewtopic.php?f=6&t=1598

_________________
Luigi - I-WILZ - OVT0001
[ img ] [ img ]


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'importanza di un buon circuito!
MessaggioInviato: 14 aprile 2010, 6:14 
Non connesso
Poiana
Poiana

Iscritto il: 6 marzo 2010, 9:59
Messaggi: 2097
Località: RAD 223° 28.5 nm ANC VOR: Matelica (MC)
I-WILZ ha scritto:
Ciao a tutti.
Il tema è un interessante spunto per 2 ........

...... Questo almeno per quanto riguarda il volo ULM :wink:

OT: sempre in tema di sicurezza "attiva" vedi qui viewtopic.php?f=6&t=1598



Bello! La doppia S che ha eseguito per decelerare e diminuire la quota è stata bellissima. Con tutta la vibrazione/mosso che è logico aspettarsi in una ripresa del genere si intuiscono la linearità e la morbidezza della manovra. Veramente un bel video.

_________________
I-SNAK: Andrea Reani. Skype: andreaernesto.reani OVT0601


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'importanza di un buon circuito!
MessaggioInviato: 14 aprile 2010, 12:50 
Non connesso
Falco
Falco

Iscritto il: 8 gennaio 2006, 21:49
Messaggi: 858
Località: Berghem de sota (ma prope de sota)
Ed ecco un circuito ULM ma non uno qualunque...
Special guest... IL PADULO!!! :D
viewtopic.php?f=6&t=1599

_________________
Luigi - I-WILZ - OVT0001

[ img ] [ img ]


Top
   
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net